Recupero Anni Scolastici

Scopri quale esame ti attende al termine del corso

Tutti i corsi si concludono con un esame, indispensabile  per il conseguimento del titolo di studio cui il corso è finalizzato.

Esami integrativi
Servono per passare nella stessa classe da un indirizzo scolastico a un altro. Constano di prove scritte e orali sulle materie del nuovo indirizzo che non si sono studiate nell'indirizzo di provenienza. Normalmente queste prove si svolgono a settembre, prima dell’inizio delle lezioni.

Esami di idoneità
Servono per essere ammessi a una delle classi successive alla prima. Si svolgono al termine dell’anno scolastico (normalmente a giugno, ma potrebbero anche essere tenuti, a scelta dell’Istituto, a settembre). Constano di una serie di prove scritte e pratiche (quali Italiano, Inglese, Francese, ecc.) che impegnano complessivamente circa cinque giorni e successivamente prove orali su tutte le materie e i programmi per i quali non si possiede la promozione; le prove orali normalmente si svolgono in due giorni: un gruppo di materie il primo giorno e l’altro gruppo di materie il secondo giorno.


Esami di stato
Gli esami di stato (o come prima si chiamavano “di maturità”) sono finalizzati al conseguimento del diploma e possono essere sostenuti dai candidati esterni sia in un istituto statale che in un Istituto paritario, ma sempre nel luogo di residenza (o se lì manca l’Istituto di quel tipo, nell’ambito della provincia).
Se il candidato non ha la promozione o l’idoneità alla 5^ classe, deve sostenere entro maggio anche un esame preliminare che è come un esame di idoneità sugli anni per i quali non ha la promozione. Solo se lo supera, il candidato può sostenere insieme agli altri l’esame di stato.
Gli esami di stato prevedono tre prove scritte e un colloquio e si superano se si ottengono almeno 60 punti su 100.